Home Pinguini Tattici Nucleari Jack il melo drammatico

Jack il melo drammatico

387

Testo Accordi Chitarra Pinguini Tattici Nucleari Jack il melo drammatico

testo accordi chitarra spartiti Pinguini Tattici Nucleari
Pinguini Tattici Nucleari

tabs chords lyrics

    Mi       Sol#m         La       Si 
Son nato perchè qualche d'un mi scagliò 
       Mi       Sol#m         La  Si 
Sul terriccio bagnato dell'orto 
    Mi               Sol#m      La       Si 
E subii soprusi per l'intera vita però 
                       Mi         Si       Mi 
Tutto sommato mi divertii prima d'essere morto 
Mi         Sol#m    La      Si 
Crebbi prestante e resistente 
       Mi       Sol#m           La      Si 
Della mia condizione no non mi lamentai 
         Mi     Sol#m         La         Si 
In primavera donavo le mie mele alla gente 
       Mi             Si        Mi 
Senza chieder un compenso, giammai 
    Fa#m                        Si 
Ancorato al terreno son qui soltanto per dare 
Mi                 La 
Beni primari e di necessità 
          Fa#m                        Si 
E intanto mangiano i miei figli ed innaffiano le mie catene 
      Mi                      La 
Ma io conoscerò mai la felicità ? 
             Fa#m         Si 
L'unica compagnia sono i cani che pisciano 
Mi                   La 
Sopra il mio tronco gonfio d'ardor 
Fa#m                         Si 
Uomini per l'uscita dal giardino dell'Eden 
         Mi                      La           Si 
Non incolpate il melo, no. Incolpate il creator 
    Mi       Sol#m     La         Si 
E spesso pensai, di fronte al torto 
        Mi       Sol#m      La       Si 
Di lasciarmi marcire, di farla finita 
     Mi              Sol#m                La         Si 
Ma sapete un giorno si erse dall'altro lato dell'orto 
       Mi       Si        Mi 
La mia unica ragione di vita 
    Mi            Sol#m    La           Si 
Lei era una pianticella bella e suadente 
     Mi            Sol#m           La          Si 
Così dolce e scostumata proprio come una bugia 
        Mi         Sol#m            La         Si 
E anche se stava immobile, ferma senza far niente 
      Mi               Si            Mi 
Io l'amavo, di lei oramai ero in balia 
    Fa#m                        Si 
Ancorato al terreno son qui soltanto per dare 
Mi                 La 
Beni primari e di necessità  
          Fa#m                        Si 
E intanto mangiano i miei figli ed innaffiano le mie catene 
      Mi                      La 
Ma io conoscerò mai la felicità ? 
    Fa#m                        Si 
Sai forse l'ho conosciuta, sai forse l'ho intravista 
          Mi              La 
Sai forse mi è passata vicino 
          Fa#m                        Si 
Sarà la fortuna che mi ha baciato, oppure una svista 
          Mi                           La 
L'immaginazione, forse son solo un cretino 
             Si 
Profumava di vino 
Fa#m Do#m x3  
Si Mi 
Mi                                  La         Si 
Sarebbe poetico poter dire che sei morta d'inverno 
       Mi                               La                 Si 
Che il gelo ti ha sopraffatta, che sta canzone sia un elegia 
     Mi                              La      Si 
Che nonostante tutto io comunque ti ami in eterno 
        Mi                     Si       Mi     
Ma non credi sarebbe solo un'enorme bugia? 
Mi                                    La   Si 
Tutto è normale, voglio dire, è primavera 
        Mi                          La            Si 
E io rimpiango un amore che non ho neanche mai avuto 
Mi                    La                                                  Si                      Mi       
Il problema è che pensavo mi amassi anche se in effetti dato che siamo alberi non ci siamo mai toccati, 
                  Si                    Mi 
abbracciati, coccolati, baciati, avvinghiati 
N.C. 
Ma poi ho scoperto che tu non esisti 
       Fa#m                         Si 
Tu sei fatta di plastica, sei una pianta ornamentale 
      Mi                         La 
Senza vita e sentimenti, sei di bella presenza 
          Fa#m                             Si 
E stupido io che a te che sei un pezzo di plastica 
       Mi                      La 
Ho dedicato la mia intera esistenza 
              Fa#m                         Si 
C'è sempre il sole e mai la pioggia, è un vero peccato 
          Mi                     La 
In questa primavera per me così piena di sgomento 
           Fa#m                        Si 
Ma forse è meglio così, d'altronde la scena 
      Mi                 La 
Non è sempre drammatica a piacimento 
F#m G#m A* B* x4  
B* 
      Mi                La 
Ho cercato di incidere i nostri nomi 
    Mi                  Si 
Racchiusi da un cuore, sopra il mio tronco 
   Mi                                La 
Ma che fregatura, amore, i rami son mossi solo dal vento 
  Mi                   Si 
E non dalla mia volontà  
  Mi                     La 
E se non c'è scritto da nessuna parte 
        Mi              Si 
Che due alberi si sono amati 
        Mi                     La 
Chi può dir che è successo davvero 
   Mi                Si 
Nessuno, nessuno lo sa 
         Mi      Sol#m        La       Si 
E se la trama finisce, la storia rimane 
        Mi          Sol#m          La     Si 
E se la storia scompare, resta la melodia 
    Mi       Sol#m         La       Si 
E se anche la melodia termina, rimane, rimane 
         Mi             Si      Mi 
Solo una dolce e scostumata bugia 
Mi x2 
Si La Mi Si Mi