Home La Municipal L’universitaria fuori sede

L’universitaria fuori sede

303

Testo Accordi Chitarra La Municipal L’universitaria fuori sede

testo accordi chitarra spartiti La Municipal
La Municipal

tabs chords lyrics

Do 
Quando sarai lontana 
Do 
questa casa lo capirà 
Sol 
dai vestiti sporchi sulle sedie 
Sol 
e il letto fatto solo a metà 
Mim 
dal mio nervosismo costante 
Mim 
da una moka e mezzo di caffè, 
Fa 
dalla mia forma inconsistente, 
Fa 
che alla fine mangio pure per te. 
Do 
Quando sarai lontana 
Do 
questa casa lo capirà 
Sol 
dalle mie mani vuote 
Sol 
e le insicurezze che ritornano 
Mim 
la televisione accesa ad ogni ora 
Mim 
e le riviste che non compravi più 
Fa 
dalle serate con gli amici 
Fa 
che non te le ricordavi più. 
   Do 
E resterò al mio posto come sempre 
                      Sol                     
a guardare i porno ed a fumare mille sigarette, 
                      Lam                       
a buttarti addosso le mie paure e le mie debolezze 
                   Fa 
a riimmergermi in tutti quei ricordi inutilmente. 
Do 
Quando sarai lontana 
Do 
farò finta di stare bene, 
Sol  
di lavorare tutto il giorno, 
Sol  
di guadagnare bene. 
Mim 
E rimarrò in silenzio ad ascoltarti 
Mim 
dall'altra parte del telefono 
    Fa 
cercando di capire 
                              Do 
se sono ancora importante per te, 
Sol                             Fa 
se sono ancora importante per te. 
   Do 
E resterò al mio posto come sempre 
                      Sol 
a guardare i porno ed a fumare mille sigarette, 
                      Lam 
a buttarti addosso le mie paure e le mie debolezze 
                   Fa 
a riimmergermi in tutti quei ricordi inutilmente. 
   Do 
E resterò al mio posto come sempre 
                    Sol 
a tirare il mondo e a cercarti in mille luci spente, 
                    Lam 
e a scoparmi le tue ex compagne di liceo depresse 
                    Fa 
che mi fanno compagnia nelle notti più' violente. 
Do 
Quando sarai lontana 
Do 
questa casa lo capirà 
Sol 
dalle mie occhiaie verdi 
Sol 
e dalle notti da Verona 
Mim                 
a litigare con i mostri 
Mim 
che somigliano un po' a te 
Fa 
per fare pace poi all'alba 
                       Do 
con un buongiorno, mia ex.