Home Cristiano De Andrè Sei arrivata

Sei arrivata

985

Testo Accordi Chitarra Cristiano De Andrè Sei arrivata

testo accordi chitarra spartiti Cristiano De Andrè
Cristiano De Andrè
 Intro:  Fa#m 
Sei arrivata, tu sei arrivata, sei arrivata, cazzo se sei arrivata!
        Fa#m        Sim              Fa#m Sim              
Sei arrivata sulla fine dell'estate piegando parafulmini
Fa#m        Sim             Fa#m Sim 
seguendo linee chiare primo autunno quello dei colori rossi
   Fa#m            Sim              Fa#m Sim             
portata al mare, monti a Sauvignon e sei arrivata
Fa#m            Sim             Fa#m Sim 
sei arrivata su un aereo incompatibile senza ritorno
        Fa#m                 Sim                Fa#m Sim 
Sei arrivata dalle idee naviganti, dimenticato cane
   Fa#m                    Sim              Fa#m Sim 
ovulando per diletto sul disastro di questo caldo
  Fa#m             Sim                Fa#m Sim 
fumandoti soldi, vittoria in placido relax
      Fa#m          Sim              Fa#m Sim 
già sicura come i delfini color madreperla
      Fa#m                 Sim               Fa#m        Sim 
non sapendo dei mari e del loro confine nel cielo gemello
   Fa#m      Sim              Fa#m Sim 
come bestia sacra, tu sei arrivata
  Fa#m             Sim                              
Tempesta in una stanza e uragano nel bicchiere arrivi
Fa#m                      Sim 
sempre bestemmiando sull'andare delle cose
     Fa#m              Sim                                
passeggiando, calpestando spezzi l'ordine del tempo
Fa#m                   Sim 
respirare fuori casa dico: "Olè!"
           Sol#m Do#m        Sol#m Do#m           
Tu sei arrivata             sei arrivata
Sol#m  Do#m         Sol#m Do#m 
tu sei arrivata        cazzo se sei arrivata!
   Sol#m              Solm    Sol#m Solm       
Nascosta da un pianeta che non dorme mai
Sol#m              Solm         Do#m   Dom 
sei solo la parabola di questi guai, dei nostri guai
        Sol#m                 Do#m                 Sol#m Do#m 
Sei arrivata sulla fine dell'estate piegando parafulmini
 Sol#m                       Do#m                     Sol#m Do#m 
seguendo linee chiare primo autunno quello dei colori rossi
  Sol#m                     Do#m            Sol#m Do#m 
portata al mare, monti a Sauvignon e sei arrivata
       Sol#m                  Do#m            Sol#m Do#m 
sei arrivata su un aereo incompatibile senza ritorno
   Sol#m                   Do#m              Sol#m Do#m 
ovulando per diletto sul disastro di questo caldo
   Sol#m                      Do#m 
Tempesta in una stanza e uragano nel bicchiere
        Sol#m                      Do#m 
arrivi sempre bestemmiando sull'andare delle cose
     Sol#m                        Do#m 
passeggiando, calpestando spezzi l'ordine del tempo
     Sol#m                   Do#m 
respirare fuori casa dico: "Olè!"
           Fa#m Sim        Fa#m Sim           
Tu sei arrivata        sei arrivata
Fa#m  Sim         Fa#m Sim 
tu sei arrivata      cazzo se sei arrivata!
        Fa#m                 Sim                Fa#m Sim 
Sei arrivata dalle idee naviganti, dimenticato cane
   Fa#m                    Sim              Fa#m Sim 
ovulando per diletto sul disastro di questo caldo
  Fa#m             Sim                Fa#m Sim 
fumandoti soldi, vittoria in placido relax
      Fa#m          Sim              Fa#m Sim 
già sicura come i delfini color madreperla
      Fa#m                 Sim               Fa#m        Sim 
non sapendo dei mari e del loro confine nel cielo gemello
   Fa#m      Sim              Fa#m Sim 
come bestia sacra, tu sei arrivata
  Fa#m                      Sim                        
Tempesta in una stanza e uragano nel bicchiere arrivi
Fa#m                      Sim 
sempre bestemmiando sull'andare delle cose
     Fa#m                        Sim                                            
passeggiando, calpestando spezzi l'ordine del tempo
Fa#m                   Sim 
respirare fuori casa dico: "Olè!"
  Fa#m                      Sim                                 
Tempesta in una stanza e uragano nel bicchiere arrivi
Fa#m                      Sim 
sempre bestemmiando sull'andare delle cose
     Fa#m                  Sim                               
passeggiando, calpestando spezzi l'ordine del tempo
Fa#m                   Sim 
respirare fuori casa dico: "Olè