Home Cristiano De Andrè Credici

Credici

1291

Testi Accori Spartiti Chitara Cristiano De Andrè Credici

testo accordi chitarra spartiti Cristiano De Andrè
Cristiano De Andrè

tabs chords lyrics

Sol Re Mim Do 
  Sol                                                 Re 
Chi ha creduto alle menzogne di bocche allenate a monete
  Mim 
Alle parole di un potere che subito
                    Do 
si inchina ad un altro più rapace
  Sol                                                Re 
Che in trentanni di sottocultura mediatica tra canali e canili
                     Mim 
A quelle lingue golose dei mercati
                             Do 
che per i loro tacchi rialzati hanno svenduto il Paese
                                          al peggiore dei medioevi
Lam                Sol        Do 
    A meno che non sia ancora preistoria
      Lam            Sol           Do 
questo parlare senza ascoltare e non avere memoria...
Sol     Re                     Mim 
Credici, credici I nuovi capi hanno facce sempre più dure
                           Do 
Tutti vestiti di nero metallizzato come le loro autovetture.
 Sol 
Credici.
                         Re 
Che il rosso è così meno rosso e il nero è sempre più nero.
  Fa                           Do 
Non la senti questa decadenza? Questo odore di basso impero?
Lam               Sol         Do 
Noi speriamo siano banditi dalla storia
        Lam          Sol            Do 
senza una pagina una riga e nessuna memoria.
Sol Re Mim Do 
 Sol 
E adesso che avete messo in ginocchio quella brava gente
 Re 
Operai contadini pescatori
                  Mim                                    Do 
che da sempre hanno cercato di darvi il meglio ma mai considerati niente
  Lam                    Sol          Do 
E dove tu cara madre Chiesa ormai da tutti la più incinta
                            Lam 
Tu che con la CEI lo IOR l'Opus Dei
           Sim                 Do 
ci mostri come sei alla santa messa della tua casta,
Cristo ti ripagherà con la sua compassione immensa
 Sol 
Credici
                          Re 
I nuovi capi sembrano tutti Al Capone
                             Mim 
tutti vestiti con lo stesso gessato
   Re                      Do 
e con l'esercito dei salvatori
escono dalle banche entrano nei ministeri.
Sol 
Sol 
Credici.
                         Re 
Che il rosso è così meno rosso e il nero è sempre più nero.
  Fa                           Do 
Non la senti questa decadenza? Questo odore di basso impero?
Lam               Sol         Do 
   E speriamo siano banditi dalla storia
      Lam           Sol            Do 
senza una pagina una riga e nessuna memoria.
Sol Re Mim Do Sol Re Mim Do Sim Do Sim Sol 
  Sol                        Re 
E saremo tutti insieme in una corsa contro il sole
   Mim                               Do 
Con la forza e l'emozione in un abbraccio di parole
  Sol                         Re 
E poi il grano sarà luce ed il pane sarà pace
       Mim                   Do Sim DO Sim Do 
In una voglia di infinito così liberi di amare
  Sol       Do                 Sol 
Al valore del nulla non crederci